giovedì 31 dicembre 2009

Filastrocca delle impronte ( e della Buonanotte!)



La piccola,boschiva,deliziosa colonna sonora di questo piccolo,boschivo,delizioso film,era uno dei miei doni nel pacco che è arrivato fino a Teuro.
Devo dire che il destinatario l'ha gradita molto!
....Lo sapevo che avrebbe capito!
E questa filastrocca in francese sulle impronte nella neve,io la so anche in italiano,ma in finlandese ahimè mi manca....e se provo a tradurla spariscono le rime!!!
...Però qui da noi suona più o meno così:

"Passo passo dove vai?
Ci scommetto non lo sai!
Chi è passato per di qua?
Il mio dito lo dirà!
Zampe unite trovi quando,va il coniglio saltellando
mentre il riccio che punzicchia ha le dita di una vecchia!
Tre stecchini nella neve dove il corvo è tanto lieve,
e il cinghiale qui si è mosso: ogni zampa scava un fosso!
Passo passo dove vai?
Ci scommetto non lo sai!
Chi è passato per di qua?
Il mio dito lo dirà!
Una traccia curva e fina l'ermellin così cammina,
sembran cani fianco a fianco...sono lupi,sono un branco!
Le due suole laggiù in fondo sono io che giro in tondo,
tutto è immobile nel gelo,
oggi è bianco pure il cielo!
Passo passo dove vai?
Ci scommetto non lo sai!
Chi è passato per di qua?
Il mio dito lo dirà!"



mercoledì 30 dicembre 2009

Evviva!


Evviva perchè:

1) L'orso e il corvo fanno amicizia. Due delle persone che amo di più al mondo!
2) Oggi al corvo è arrivato il mio pacco,e tutto era intero,sano e salvo!!!!Dice che i quadrifogli italiani sono più grossi di quelli finlandesi,che le cose che gli ho mandato gli piacciono e che è curioso di assaggiare il resto! ;)
3) Sempre il corvo mi ha passato questo interessevole sito per quando andremo a trovarlo,e dunque le parole si trasformano lentamente in realtà....Wow!
4) Oggi abbiamo ricevuto visite: tutta la ciurmaglia Polacchifera al completo! ( zio Totò,zia Agata,e i 3 gemelli: Non erano mai stati qui TUTTI INSIEME!)
5) Beh domani è Capodanno,e io e orso andremo in Montagna e lo passeremo con gli altri orsi rievocatori. Orsi= follia e divertimento garantiti 100% !!!!

Hyvää Uutta Vuotta !!!!!!
Buon Anno Nuovo!!!!!!


lunedì 28 dicembre 2009

Labirintica



Tra ieri sera e stamattina,ho fatto questo disegno.
Mi ci raccolgo un attimo,perchè ora ho un bellissimo labirinto da attraversare.
Amo alla follia il mio labirinto e farò di tutto per arrivarci.
....Insomma il labirinto chiama!
E oggi quando il corvo e "Nonna Abete" ( una saggia amica del corvo) hanno visto questo prodotto della mia testolina erano felicissimi!
Ho spiegato loro che qui vicino, in Valcamonica tra le incisioni rupestri c'è anche questa:


nonchè il motivo per cui io l'ho disegnato così,d'istinto.
Allora ancora più felici mi hanno mostrato quest'altra cosa:

Si chiama Jatulintarha,e si trova in Finlandia.
Il corvo dice che c'è ne sono ancora alcuni in giro e che mi ci porterà.
...Intuile ricordare che il labirinto è mostruosamente simbolico e iniziatico...
Sono piacevolmente colpita,ma non sorpresa: il mondo è piccolo,quando il sapere è antico.

Ve lo dico con la tazza:



A tutti quelli che hanno reso le feste particolari e belle.
Grazie a tutti: lontani e vicini,italiani,finalndesi,e tarantati. Amici,corvi,orsi,famiglie di vecchie data e famiglie nuove. Grazie pure al Baahahah che cerca di farmi perdere il treno la mattina regalandomi questa pericolossima tazza-lavagna. Già mi ci vedo a perdermi in scarabocchi alle 6:30 invece di fare colazione!!! D'oh!!!
E ora pronti per Capodanno?
...Uh...Come si dice Capodanno???...Ah sì!
...Uudenvuodenpäivä! ;)

Un piccolo viaggio...


Un piccolo sogno colorato,che mi ricorda perchè a volte mi sento così vecchia a quasi 25 anni....



PS: Grazie Eta! Ci sono riuscita!!! :)

sabato 26 dicembre 2009

martedì 22 dicembre 2009

La grande Notte,e il ritorno della Luce....



Una notte lunga e bella.
Ogni anno rimango sveglia durante questa notte. Aspetto il sole.
Faccio in modo che il fuoco non si spenga,leggo,scrivo un pò,rifletto,bevo una tisana,mi perdo in fantasticherie....
Sicuramente è la notte che amo di più.
Ma è molto utile anche per raccogliere le ombre dell'anno e gettarle nel fuoco.
Utile per soppesare gli eventi,sopratutto,è utile per allenare pazienza e speranza.
Gatti a parte,rimango sempre sola durante questa notte.
Ed è bello.
Ma in questi tempi di grandi cambiamenti qualcuno è rimasto a farmi compagnia.
Indoviante chi....
Sì il corvo.
Abbiamo parlato di tante cose,abbiamo scaldato altri e ci siamo scaldati con il fuoco delle parole e con la comprensione reciproca.
Poi il mattino ha sfiorato il volto della sua bella terra,e io sono rimasta ad aspettare l'alba.
Non avrei mai pensato che una diavoleria moderna come questo pc potesse rendere possibile una magia del genere,che potesse aiutare il fato.
Ma essere "qui è ora" non è per caso.Non è uno sbaglio.
Oramai,lo so.
E alla fine il Sole è tornato anche questa volta.




lunedì 21 dicembre 2009

Altre 3 foto....



Il Canto Hondo



Io leggo queste cose e fremo. Perchè le riconosco e le annuso.
Mi emoziono,perchè qualcuno è riuscito a leggermi nella mente e a scrivere.
Non posso evitare di riportare queste cose.
Le vorrei urlare.
Non tutto si trova nei libri. Nei libri non troverete l'odore del bosco.
Ma ogni tanto i libri possono aiutare.
Se siete donne che amano usare l'intuito (o volete ritrovarlo) questo è un buon libro:



Cominciammo la ricerca del selvaggio da piccole o da adulte, perché nel pieno di una qualche ardente impresa sentimmo che era vicina una presenza selvaggia e forte e confortevole. Forse trovammo le sue tracce sulla neve fresca in un sogno.Ovvero,psichicamente
,notammo qua e là un rametto piegato,ciottoli rivoltati che mostravano la parte umida....e sapemmo che qualcosa di benedetto era passato sulla nostra via.Sentimmo all'interno della psiche il rumore di un respiro familiare che veniva da lontano,sentimmo tremiti attraverso la terra,e istintivamente sapemmo che qualcosa di possente e d'importante,una selvaggia libertà dentro di noi era in movimento. Non potemmo volgerle le spalle;piuttosto la seguimmo, imparando sempre meglio a saltare, a correre, a seguire come ombre ciò che attraversava il nostro territorio psichico. Prendemmo a seguire come ombre la Donna Selvaggia,e lei amorevolmente fece altrettanto.
Ululava,e cercammo di risponderle,prima ancora di ricordare come si parla il suo linguaggio,prima ancora di sapere esattamente con chi avremmo parlato. Lei ci attese,e ci incoraggiò. Questo è il miracolo della natura selvaggia e istintuale. Prive di piena conoscenza,sapemmo. Prive di una completa visione,comprendemmo che una forza miracolosa e amorosa esisteva al di là dei confini dell'Io.
Le cose perdute per secoli si possono ritrovare seguendo l'ombra.
Accendete una candela,perchè questi tesori perduti e rubati ancora gettano ombre nei nostri sogni notturni o a occhi aperti,e nelle antichissime storie,nella poesia,e in qualsiasi momento di ispirazione. Noi donne di tutto il mondo - vostra madre e mia madre,voi e io,vostra sorella,la vostra amica,le vostre figlie,tutte le tribù di donne che ancora non conosciamo- sogniamo quanto è perduto,quel che dovrà emergere dall'inconscio. In tutto il mondo sogniamo gli stessi sogni. Non siamo mai senza la mappa. Non siamo mai separate. Ci uniamo attraverso i sogni.
I sogni sono compensatori,forniscono uno specchio dell'inconscio profondo riflettendo per lo più quanto è perduto e ciò che occorre per correggere e riequilibrare. Sono immagini illuminanti. Ed ecco che cosa sogniamo: Sognamo l'archetipo della donna selvaggia,sognamo la riunione. E ogni giorno nasciamo e rinasciamo da questo stesso sogno selvaggio,e torniamo alla luce del giorno serrando nella mano un pelo ruvido,con le piante dei piedi nere di terra bagnata,i capelli che profumano di oceano,o di foresta,o di fuoco di legna. Da quella terra passiamo ai nostria abiti da giorno,alle nostre esistenze diurne. Arriviamo da questo luogo selvaggio per metterci davanti al computer,o ai fornelli,alla finestra,o davanti a un insegnante,un libro,a un cliente. Respiriamo il selvaggio nel lavoro con gli altri,nelle decisioni,nell'arte,nell'opera delle nostre mani e dei nostri cuori,nella politica,nella vita domestica,nell'educazione,nell'industria,neglia affari esteri,nelle libertà,nei diritti e nei doveri. Il femmineo selvaggio non è soltanto sostenibile in tutti i mondi : SOSTIENE tutti i mondi.
Dobbiamo fare in modo che qualcosa del selvaggio ritorni quando è richiamato. Usiamo le voci della mente,dell'esistenza,dell'anima per richiamare l'intuito,l'immaginazione,la donna selvaggia. E lei viene.
Le donne non possono sottrarsi. Se cambiamento interiore deve esserci, quello siamo noi. Noi portiamo La Que Sabe. Se deve esserci cambiamento nel mondo, noi donne abbiamo il nostro modo per aiutare a raggiungerlo. La donna selvaggia ci sussurra le parole e i modi,e noi seguiamo. Ha corso,si è fermata,ha atteso per vedere se la raggiungevamo. Ha qualcosa,molte cose da mostrarci. Se state per fuggire,per affrontare un rischio,osando agire in modi vietati,allora scovate le ossa più profonde,fecondando gli aspetti nauturali e selvaggi delle donne,della vita,degli uomini,dei bambini,della terra.
Usate il vostro amore e i vostri buoni istinti per sapere quando ringhiare, assalire, colpire violentemente, quando uccidere, ritirarsi, latrare fino all'alba. Per vivere più vicino al selvaggio numinoso una donna deve scuotere più la testa, traboccare di più, avere più intuito, più vita creativa, "più lasciarsi sporcare" più solitudine, più compagnia di donne, più vita naturale, più fuoco, più cucina di parole e di idee. Deve riconoscere meglio la sonorità,la semina,le radici,la gentilezza verso gli uomini,la rivoluzione nel vicinato,la poesia,la pittura di favole e fatti,più lunghe penetrazioni del femmineo selvaggio.Più circoli di cucito terroristi e più ululati. Molto più canto hondo.
Deve scuotersi di dosso la pelle che la ricopre,incedere sugli antichi sentieri,affermare la sua conoscenza istintuale.
Possiamo tutte affermare di essere socie del clan delle cicatrici, possiamo scrivere segreti sui muri, rifiutare di vergognarci. Non spendiamo troppo in collera. Da essa facciamoci potenziare.Sopratutto cerchiamo di essere astute,e usare le nostre facoltà femminili. Ricordiamo che il meglio non può e non si deve nascondere. La meditazione,l'educazione,l'analisi dei sogni,la conoscenza del verde cimitero non hanno alcun valore se tenuti per sè e per pochi intimi.
Dunque ovunque voi siate venite allo scoperto. Lasciate orme profonde,poichè ne siete capaci. Siate la vecchia sulla sedia a dondolo che culla l'idea finchè non torna di nuovo giovane. Siate la donna paziente e coraggiosa dell'Orso della luna crescente che impara a vedere attraverso l'illusione. Non distraetevi ad accendere fiammiferi e fantasie come la piccola fiammiferaia.
Resistete fino a trovare coloro cui appartenete come il brutto anatroccolo. Purificate il fiume creativo affinchè la Llorona possa trovare quel che le appartiene. Come la fanciulla senza mani lasciatevi condurre dal cuore in salvo nella foresta. Come la Loba raccogliete le ossa di preziosi valori perduti e cantate per riportarli in vita. Perdonate quando potete, dimenticate un poco e create molto.
Quel che fate oggi influenzerà la vostra discendenza femminile in futuro. Le figlie delle vostre figlie delle vostre figlie probabilmente vi ricorderanno e seguiranno le vostre tracce.
Molti sono i modi e i mezzi per vivere con la natura istintiva,e le risposte alle domande più profonde cambiano quando voi cambiate,e quando il mondo cambia pertanto non si può dire "Fate questo,fate quest'altro in questo ordine e tutto andrà bene," Per una vita,da quando conosco i lupi,ho cercato di capire come fanno a vivere,prevalentemente,in tanta armonia. Vi suggerirò quindi di cominciare immediatamente con una voce di questo elenco, Può essere di grande aiuto,per le donne che stanno lottando,cominciare dall'ultima.

REGOLE GENERALI DEI LUPI PER LA VITA
- mangiare
- riposare
- vagabondare
- mostrare lealtà
- amare i piccoli
- cavillare al chiaro di luna
- accordare le orecchie
- occuparsi delle ossa
- far l'amore
- ululare spesso



Solstizio d'Inverno


Buongiorno!
Ecco!è iniziato il giorno più corto,vischio e agrifoglio penzolano dalla soglia della mia casa,e presto,molto presto,le ombre più fitte ci inghiottiranno tutti.
Ma accendete un piccolo fuoco,una candela,o anche solo un pensiero saggio e buono.
Aiuterete il sole a fare ritorno.
Bisogna fare luce nella n
otte più lunga!
Quest'anno per molti aspetti è un Solstizio Invernale particolare per me.
Ma fatemi iniziare
dall'inizio.
Ecco,questo è l'inizio. Questo cielo:

Per essere precisi,è il cielo del giorno di Mezzaestate.
Esattamente 6 mesi fa.
Da queste nubi bianche,non lo sapevo ancora,ma sarebbe caduto il destino dritto sulla mia testa.
Il destino nel mio caso,è un saggio,paziente,signore che giusto qualche giorno fa ha deciso (finalmente) di comprarsi un dizionario italiano.
Lui è la mia seconda famiglia. Ormai posso dirlo.
La famiglia del cuore e dello spirito più
selvaggio e vero che possiedo.
Colui che capisce e guida.
Colui che mi aspetta.
Ali nere che proteggono.
...Non è questo che fa una famiglia?
Sono fortunatissima ad averne una "per la terra" e una "per il cielo".
Quindi è una ricorrenza doppiamente speciale quest'anno.
Mezzo giro di ruota,non può che essere speciale.
Oggi poi spedirò un pò di me e un pò di Italia fino a casa sua,in Finlandia,e accenderò tutte le mie candele affinchè tut
to arrivi intero!


E poi c'è la neve: Ne è arrivata ancora e le mie foto e le mie scampagnate ne hanno goduto parecchio!Ma che fatica arrivare in cima all'argine quando ancora non è passato nessuno! (oltre alla vope e alla lepre) e che bello trovare la neve intatta ed essere i primi!
Ma è così bella che quasi dispiace lasciare le impronte!
E a quanto pare ne arriverà altra! Qualcuno
deve avermi ascoltato....


E come se non bastasse stasera c'è pure la riunione degli orsi!
Beh,che dire ancora?Buone feste a tutti,e buon anno!
Per me tutto questo è oggi.

sabato 19 dicembre 2009


Sento già l’inverno venire
e nell’aria c’è odore di neve,
silenziosa sul bosco cadrà
e lo coprirà…
Per il gelo gli alberi chini,
questa notte so che la volpe è venuta,
del suo passo lu
ngo il sentiero
è rimasta l’orma…
Si è fermata là sull’altura,
l’aria annusando indecisa,
si è ritratta poi tremando un po’
di paura
Ecco che l’inverno è venuto,
sul mio bosco è caduta la neve,
ora il gelo prenderà
anche il fiume
e lo fermerà…
Lenti voli di corvi neri,
questa notte so che la volpe è venuta,
inseguendo lungo il sentiero
una vaga tracc
ia…
Si è fermata là sull’altura,
l’aria annusando indecisa,
si è ritratta poi tremando
un po’ di paura.
( Angelo Branduardi - La Volpe )

giovedì 17 dicembre 2009

La saggezza della neve



Finalmente è arrivata!
...Neve!Adorata neve!
Un risveglio bellissimo.
Non ho nemmeno bevuto il caffè (!!!!) mi sono subito lanciata fuori!
Adesso una parte di me si sente più a casa.
La neve ha una saggezza particolare:
Nasconde le cose che siamo abituati a vedere,
e rende visibili quelle nascoste.
Conosce i segreti del gelo e del caldo incandescente.
Bianco.
Ieri ho pescato nuovamente la runa vuota.
....Bianca.

Una ninna- nanna dei Magiari


Vista l'ora tarda e la natura del post precedente,
scriverò una vecchia ninna-nanna del popolo Magiaro.
(Il libricino "Kantele e Krez" che ho trovato alla fiera del libro usato a Milano,è una miniera di meraviglie!)


"Ninna ninnanna,
è già qui la sera;
le stelle dal cielo
ti mandan saluti.

Dormi,bimbo bello!

è già in ciel la stella;
il bell'agnellino
s'avvia verso ca
sa.

Ninna ninnananna,
è già qui la sera.
Il papà è andato al mulino:
macina il grano,fa il pane;
Laci mangia il pane caldo."




Orso-doni dall'Ungheria


Ieri ho rivisto il mio adorato orso di ritorno da Budapest...
...e mi ha pure portato qualcosa!
Beh,ovviamente adoro le sorprese,ma questa è stata davvero una sorpresa intelligente.
Altro che i soliti souvenir!
Ecco un paio di foto:


Un piccolo flauto e un piccolo tamburo.
Il tamburo,che assomiglia ad un piccolo sole, è piaciuto molto anche al corvo (Che nel frattempo è tornato anche lui e di tamburi sciamanici se ne intende...)
Infatti ha detto che proprio per via delle sporgenze ai bordi,si capisce che è di tipo tradizionale,il che è un bene.
Anche lui pensa che l'orso sia stato saggio a scegliere per me qualcosa del genere piuttosto che una maglietta o una calamita per il frigo (che ha gentilmente regalato a mia mamma!)
Quindi caro orso....


GRAZIE!!!

PS: Aspetto ancora le foto!!!!

martedì 15 dicembre 2009

Per un bacio fortunato....


....C'è un apposito ramo di vischio gigante sotto la Galleria del Duomo a Milano!


lunedì 14 dicembre 2009

Niente di che....

Ma perchè i biscotti allo zenzero mi danno assuefazione?
Oggi poi la mia amica Giulia di ritorno dalla Germania e dai suoi mercatini,me ne ha portato uno enorme a foma di cavallino tutto colorato...che ora sta appeso all'albero!


L'orso a quest'ora sarà tornato anche lui,ma non si sa come è riuscito a bloccare da solo il suo telefono che quindi è fuori uso!Ma domani finalmente lo rivedrò!
Il corvo invece è ancora ospite in mezzo alla tranquillità,e sono contenta per lui! Poi che altro?Niente di che...ancora 3 giorni di Accademia e poi vacanze! Cosa farò per la fine dell'anno è ancora un mistero......



domenica 13 dicembre 2009

Santa Lucia


Qui a Cremona,come in altre città Italiane,nonchè in Svezia,la festa di Santa Lucia è molto sentita.
Così stanotte tutti i bambini sono stati impazienti e hanno aperto le orecchie per carpire il suono del suo campanello!Io da piccola,ci provavo sempre a spiarla...ma accidenti!Mi addormentavo sempre!
E così stamattina fieno e latte per l'asinello magico sono "spariti" e ai piedi del letto c'è qualche dono...o qualche pezzo di carbone zuccherino per i meno meritevoli!
...Bei tempi quando succedeva anche a me!
In Via Solferino,una via del centro storico mo
lto piccola,ogni anno vengono messe delle cassettine di legno dipinte,dove i bambini possono imbucare le loro letterine,e capita spesso che passeggiando per il centro ci si imbatta in un piccolo branco d asinelli portati in città per l'occasione,
In tv ( su telecolor) tutti gli anni fanno vedere il coro Svedese con la fanciulla prescelta che interpreta la Santa,vestita di bianco e incoronata di candele.
Inutile dilungarsi su quanto "Le radici profonde non gelano" e su quanto è stato solo "camuffato ma
lamente".
Mentre la grande notte si avvicina sempre di più,il messaggio è chiaro come la luce delle candele. Il periodo dell'anno che amo di più ha ufficialmente inizio!
Mi sento molto tranquilla ma anche molto attiva.
Il corvo capirebbe cosa intendo dire.

...E nonostante abbia una certà età,
anche io ho trovato qualcosa stamattina!
Questo leggerissimo e utile oggettino in marmo:
Assolutamente gradito( ne avevo solo di legno) e decisamente di buon augurio per la mia futura carriera erboristica! :)




sabato 12 dicembre 2009

La gente che amo è in giro....


Oggi con Arturo e consorte siamo andati a Piacenza per pranzare con Warin e altri 4 del gruppo storico 1000 A.D ( Arturo tanto per la cronaca,è un piccolo uomo geniale dalle mani d'oro,che ricostruisce qualsiasi cosa ed è appassionato di archeologia sperimentale...nonchè il "papà" del mio tamburo!Abita qui vicino,in un appartamento normalissimo trasformato in castello,e interamente dipinto da lui!)
Oggi sono stata bene in compagnia,e ho anche ricevuto un pensierino dolce
( fondente per la precisione)
.....Però l'assenza dell'orso si sente!!!Eccome se si sente!!!!Torna Martedì e ieri mi ha detto che al museo etnologico di Budapest c'è una mostra sulla Finlandia con tanto di Korpiklaani!.....D'oh!
Invece,a proposito di Finlandia,il corvo in questi giorni è ospite in questo posto meraviglioso di cui fa parte,e in cui si fanno studi sulle erbe,nonchè sugli antichi metodi curativi finlandesi.
Mi ha detto,giusto poco fa,che le stelle e il ghiaccio brillano e che la foresta è bella e silenziosa.
Sono contenta che stia in un posto così bello e tranquillo,tra amici.
Aiuta sempre tutti,me compresa...e se lo merita!
In questi giorni sto raccogliendo un pò di cosine da spedirgli!


venerdì 11 dicembre 2009

La pietra del vecchio pescatore



Leggete con me se volete,ADORO questo pezzo:

- L'occhio arrossò riempendosi di sangue.
" Io sono la Mor Riagan", disse la Morrigan.
"Sono la grande regina. Incito gli uomini alla follia guerresca."
" Io sono Macha",disse Melodie Moonlight.
"Sono la regina dei fantasmi. Faccio festa fra i morti ammazzati.
Raccolgo le teste."
"Io sono Bodbh",disse Breda Fairfoul.
"Io sono il corvo degli scaldi dal becco accuminato.
Le mie strida preannunciano il numero dei morti."
"Noi tre siamo la Morrigan,siamo le grandi regine",dissero insieme.
"Chè la morte è la mia gioia e la guerra la mia estasi."
"In ogni mente umana c'è un seme di malvagità." Disse la Morrigan.
"Germoglia in alcune e le rende insigni per perfidia e crudeltà.
In altre teste il seme non germoglia perchè viene soffocato dall'amore." "Il seme non germoglia",disse Macha, "quando viene soffocato dalla compassione." "Il seme non germoglia", disse Bodbh, "quando viene soffocato dalla tollerenza."
"La verità si nutre di fede." Disse la Morrigan. "Ci sono molte verità.Io sono una verità."
"Io sono una verità." Disse Macha,
"Io sono una verità." Disse Bodbh.
"Quando l'umanità invoca pietà,le mie orecchie sono gusci di granito", disse la Morrigan. "Mia figlia è la mosca che depone le uova nelle ferite e genera i vermi."
"Il tempo è un lento sogno,il tempo è argentovivo", disse Macha.
"Il sole spunta,il giorno nasce,la ruota gira: Tornano i nostri tempi." Disse Bodbh.
A questo punto le acque del lago si misero a mormorare e,formando minuscoli mulinelli,parlarono alla terra a sommessi bisbigli.
"Ascolta" disse l'acqua alla terra.
"Ricordi le parole dell'antico saggio?Come disse costui?
-La carne dell'uomo è della terra,il suo sangue è del mare,la sua faccia del sole,i suoi pensieri delle nubi,il suo respiro è del vento,le sue ossa sono delle pietre,la sua anima è dello spirito.-
Così egli disse,nevvero?"
"Sì" convenne la terra.
"E non è dunque l'uomo mio figlio,tuo figlio,figlio del vento e del fuoco?
Non è forse nato da noi,nutrito da noi,come tutte le altre cose che vivono in questo mondo?
Fra tutti,è il nostro figlio più bello. Nella speranza che,un giorno l'uomo ricordi e torni ad amarci come un tempo ci amava...dammi la tua forza. Come io ti ho dissetata e rinfrescata quando eri arida,dammi quello ch'è in te che fa crescere gli alberi;dammi quello che rende gli alberi forti."
La terra allora inviò un messaggio al cuore di fuoco del mondo,dicendogli:
"Oh tu,fuoco!Dacci quello c'hè in te che spacca le pietre e fa sorgere le montagne,di modo che possiamo levarci contro di lei."
Allora il fuoco e la terra diedero la loro forza all'acqua,che si sollevò.
Formando una lastra rilucente,l'acqua si aderse come una montagna di luce davanti alla Morrigan,impedendogli di passare oltre,poichè la purezza dell'acqua le avrebbe grandemente nuociuto... -


( Pat O' Shea - La petra del vecchio pescatore - )


giovedì 10 dicembre 2009

mercoledì 9 dicembre 2009

La civetta


La civetta,uccel notturno,
testa tonda che si gira,
occhi larghi risplendenti,
becco aguzzo mangia-topi,
unghie adunche ed affilate,
sull'abete sta in agguato,
fa la posta ai topolini.



Oggi è...

Mercoledì.
Ok. Ma io ero convintissima fosse Giovedì.
E di conseguenza mi sono alzata alle 6 ho preso il treno per Milano e sono arrivata in Accademia.
Dopo aver fatto qualche passo nei corridoi scuri,la realtà è ritornata a illuminare il mio cervellino distratto,sotto forma di domanda idiota: "Che giorno è oggi?"
Cosa? Mercoledì???
...HITTO! M
ercoledì!
E così domani si replica.
Però ho capito che se la mia borsa è sempre piena di fazzoletti e quadrifogli non è un caso.
Ho anche capito che in questo periodo sono altrove.
Decisamente.


PS: Anche l'orso è altrove...a Budapest per essere precisi.



Tesori di carta



Ma questa è solo una piccola parte del bottino: Il resto non posso svelarlo per adesso! ;)

martedì 8 dicembre 2009

Il paradiso delle volpi lettrici....

Questo.


Domani mattina ci vado con l'orso e con il buon vecchio Warin.
L'idea di una fiera del libro usato gigantesca e ad ingresso gratutito mi da alla testa....



lunedì 7 dicembre 2009

Ma come si fa....


...Ad avere quest'espressione???
Grazie cane-capra.
Il tuo non essere MAI serio è un toccasana!

domenica 6 dicembre 2009

L'armadillo sorridente e la croce di Desiderio



Oggi io e orso siamo stati a Brescia e abbiamo visitato il complesso di Santa Giulia,c'era una bellissima mostra sugli Inca e visto che avevamo abbastanza tempo abbiamo visitato anche quella. Lì,oltre a monili cerimoniali,oro a profusione,ceramiche incredibili,e perfino una mummia,ho anche incontrato l'armadillo sorridente accucciato su una bottiglia..quello che vedete nel mio collage in altro a sinistra. Mi ha subito conquistata. Azzeccato anche l'allestimento con stretti corridoi che introducono alla prima sala interamente ricoperti di foglia oro illuminati dall'alto ogni tanto da qualche faretto,con sale buie dalle pareti nere,e l' "effetto notte stellata" proiettato sul soffitto. Noto con piacere che il cartongesso bianco sta andando un pò in pensione,e che gli allestimenti tendono a coinvolgere gli spettatori,come succede altrove già da anni!
Dopo la mostra sugli Inca,abbiamo visitato il resto del complesso spaziando da un periodo storico all'altro,dalla preistoria alla famosa Croce di desiderio,e al Coro delle monache. Ora che ci penso c'era perfino una mostra sul barocco,barroccamente indigesta,e tristemente collegata a quella sugli Inca.
Infine siamo usciti e ci siamo infilati in una tisane
ria dall'aria tibetana e molto carina con un'infinità di infusi,the,e tisane d'ogni tipo. Sorseggiavo la mia tisana mela-cannella (e altre mille cose...),e intanto Buddha e il Dalai Lama mi sorridevano alle spalle! :)



sabato 5 dicembre 2009

Alla tana del drago fumante....


Ieri sera,dopo una piacevole serata "casalinga" siamo arrivati alla tana e abbiamo scoperto che ci avevano alloggiati in una saletta-soppalco tutta per noi in cima ad una scala a chiocciola ,con tanto di edera rampicante sul soffitto di legno,che a quanto pare viene chiamata "sala degli elfi". Non l'avevo mai vista,nonostante frequenti la tana già da qualche anno,e ieri sera con gli altri matti dei gruppi storici
( confraternita dell'orso,del dragone....e corvi!) lì dentro c'era un'atmosfera a dir poco festaiola: cibo e bevande continuavano ad arrivare,e c'era gente che cantava,strisciava,parlava,mangiava e trincava....e nel caso degli orsi faceva vedere le chiappe! (è una cosa normale. Ormai ci siamo tutti abituati...)
Però la mia ammirazione rimane sempre per lui,per il padrone di casa che vedete in foto.
Non è stupendo? Non ne vorreste anche voi uno in salotto??

venerdì 4 dicembre 2009

Volpe da computer raccoglie parole



Piove piove,la volpe non si muove....
Ma ancora per poco!Stasera i miei escono e io e orso potremo avere un attimo di pace,mangiare una pizza,un pò di torta e stare al calduccio davanti al camino!
Poi forse affronteremo la pioggia e il freddo e andremo fino alla "tana del drago fumante" un pub di Soncino dove ci sono alcuni amici!Una bella serata quindi!Direi che ne abbiamo bisogno!
Oggi non ho combinato molto,sono stata una volpe da computer,e ho scambiato tante parole,e tanti pensieri,ma ho intenzione di approfittare del ponte per fare quelle cose da accademia che ho un pò ignorato fino ad adesso,forse anche perchè altre faccende mi hanno tenuto occupata.
Il corvo si confida sempre di più,e conoscendo la delicata riservatezza finlandese,raccolgo le sue parole come fossero di vetro,con delicatezza,e le metto al sicuro nel mio vuoto.
Tra l'altro stanotte (una notte un pò tribolata...mi sono rimasti 2 punch al mandarino sullo stomaco!!!) ho fatto un sogno molto significativo al riguardo,che mi ha praticamente anticipato un pò le cose...anche se me ne sono resa conto solo poco fa!Spesso capita così,e quando si coglie il collegamento è come se si accendesse una lampadina in una cantina buia!
Intanto un'amica importante prende forza e danza con sè stessa....
...Che periodo!


mercoledì 2 dicembre 2009

Il caldo non mi è mai piaciuto.


Ramina e Meridiani



Stamattina alle 7:oo c'erano buio e nebbia,ma c'era anche la luna.
La mia strada non ha i lampioni,e c'è vicino un piccolo fiume,il Morbasco. Pedalare nella nebbia illuminata dalla luna piena era surreale e molto bello,sembrava quasi di essere sospesi. Poi sono arrivata "in città" e la magia è finita. Una volta a Milano ho affrontato la selva del suo traffico e dopo le mie solite 3 fermate di metro gialla ho preso il bus 61 in via Pontaccio arrivando alla fondazione Cova in Corso Vercelli,dove c'era ad attendermi Lizzardo ( L'uomo della ceramica) nonchè i miei 2 draghi finalmente trasformati in terracotte e ancora interi!

Quindi una bella passata di ramina ad entrambi,e tra due settimane smalti e forno!
Dopodichè mi infilo sottoterra alla fermata rossa di Pagano,poi cambio e prendo la verde e dopo altre 5 fermate finalmente in centrale!...la metro di Milano ha 3 linee e io oggi le ho prese tutte!
In stazione a Cremona ho trovato il numero di Meridiani sulla Finlandia (Spettacolare!) che nel giro di 3 secondi era nel cestino della bici in viaggio verso casa...poteva essere altrimenti?



martedì 1 dicembre 2009

La volpe,Jenny,e il mese di Dicembre


"...Mi viene in mente una bimba che cammina nel bosco con una lanterna,che pian piano si inoltra tra i rami e si rannicchia ai piedi di una quercia e nella notte danza tra le luci del cielo."

...Disse la mia cara amica...



Tra l'altro Dicembre,il mese del solstizio d'inverno e quindi del buio,della speranza,e della luce,quest'anno ci omaggierà di ben due lune piene invece che di una sola:
La prima brilla proprio adesso,e se guarderete fuori dalla vostra finestra la potrete vedere. Se ne sta lì,piena come una promessa.
L'altra arriverà per salutare Capodanno!


lunedì 30 novembre 2009

La storia Infinita


Quelli che hanno quanto meno la mia età ricorderanno il film.
( Di cui non ho mai visto i vari seguiti! )
Quel film che è stato il primo fantasy della mia vita.
Ma pochi che conosco hanno letto anche il romanzo,e quindi con mio sommo dispiacere non sanno nulla per esempio della morte multicolore,o del bosco notturno di Perelun....quindi visto che ogni tanto scelgo un libro,oggi scrivo di questo!
Aiutatem
i a fermare il Nulla!Fantasticate!
" Per Bastiano Baldassarre Bucci la passione erano i libri. Chi non ha mai passato interi pomeriggi con le orecchie in fiamme e i capelli ritti in testa chino su un libro,dimenticando tutto il resto del mondo intorno a sè,senza più accorgersi di aver fame o freddo;chi non ha mai letto sotto le coperte,al debole bagliore di una minuscola lampadina tascabile,perchè altrimenti il papà o la mamma o qualche altra persona si sarebbero preoccupati di spegnere il lume per la buona ragione ch'era ora di dormire,dal momento che l'indomani mattina bisognava alzarsi presto; chi non ha mai versato,apertamente o in segreto,amare lacrime perchè una storia meravigliosa era finita ed era venuto il momento di dire addio a tanti personaggi con i quali si erano vissute tante straordinarie avventure,a creature che si era imparato ad amare e ammirare,per le quali si era temuto e sperato e senza le quali d'improvviso la vita pareva così vuota e priva d'interesse;chi non conosce tutto questo per sua personale esperienza,costui molto probabilmente non potrà comprendere ciò che fece allora Bastiano. Fissava il titolo del libro e si sentiva percorrere da vampate di caldo e freddo. Questo,ecco,proprio questo era ciò che lui aveva sognato tanto spesso e che sempre aveva desiderato da quando era caduto in preda alla sua passione: una storia che non dovesse mai avere fine. Il libro di tutti i libri."



( Michael Ende -La Storia Infinita- )


Raccogliere le ossa....


Le esperienze sono le ossa.
Quello che fa girare tutto e ci tiene in piedi. Lo scheletro.
C'è una vecchia donna nel deserto che raccoglie le ossa dei lupi,e poi si siede un pò vicino al fuoco e pensa alle parole giuste,quando le ha trovate canta su di esse per riportarle in vita:le ossa si ricompongono,si coprono di muscoli,di pelo,di vita....e poi il lupo corre via,libero e mentre si allontana cambia,diventa...una donna.Una nuova donna.
Ebbene raccogliete le ossa.......